Non si esce vivi dagli anni ’80

Coriandoli coloratissimi che volano dappertutto e di cui non riesci a liberartene neanche a pagarli, le stelle filanti che vengono soffiate dai bambini più piccoli e si attaccano alle scarpe, un mucchio di gente rigorosamente mascherata che ti saluta e ti abbraccia e tu, naturalmente non riconosci, essere coinvolta accidentalmente al centro di una battaglia di schiuma tra ragazzini urlanti, ed uscirne con i capelli (appena asciugati al limite della perfezione) completamente impiastricciati, fare una fila interminabile e, quando tocca a te, scoprire che hanno appena terminato le frittelle.  Tutto questo, per avere, anche quest’anno, un ulteriore conferma che rafforza le tue considerazioni più certe: il Carnevale è proprio una festa di M****.

 

Ho aperto la parentesi carnevalesca solo per Voi, per dovere di cronaca siamo a febbraio e dovevo pur accennare a questa festa che ci fa ritornare tutti piccini piccini (…), se fossi stata egoista, non ne avrei proprio parlato, questa festa non mi va giù…

Mi sono promessa che l’anno prossimo prenderò in considerazione l’eventualità di un travestimento in maschera, voglio sperimentare da dove si tiri fuori tutta questa gioia derivante dal mettersi addosso un pezzo di stoffa colorata, travestirti da qualcosa che nessuno capirà mai, aspettare per 4 ore che la sfilata inizi, lanciare mucchi di coriandoli in aria senza una motivazione apparente, salutare gente che non si conosce, e morire dal freddo.

Ne riparleremo (fortunatamente tra 12 mesi).



 

Bene, tra una zeppola ed un’altra, mentre guardavo la tv, ho sentito una notizia veramente inquietante, che mi ha tolto l’appetito e plasmato in me pensieri molto cupi.

 

Spinti dalla consapevolezza che in questo periodo di forte crisi politica ed economica il Paese avesse bisogno di un incoraggiamento morale e spirituale, 5 nostri connazionali hanno deciso di donarci la loro saggezza e il loro appoggio, rigorosamente in versi attorniati da qualche nota musicale come sottofondo.

È con gioia che vi consiglio di precipitarvi nel più vicino negozio di musica perché sono in arrivo loro… direttamente dal ristorante di Zio Marrabbio i Bee Hive torneranno ad allietarci le serate!!!

 


Annunci

Incrociamo le dita!

Carissimi Lettori e Carissime Lettrici,

seguendo il fulgido esempio delle riviste di moda e di gossip, dei servizi di Studio Aperto e degli approfondimenti del Tg2, dopo lunghe riflessioni si è deciso che anche questo blog, pur di non essere inferiore a tutta questa robaccia, dedicherà uno spazio alla rubrica “Scusa, ma cosa vuoi che ce ne freghi a noi che abbiamo tante altre cose a cui pensare”.

 

La prima curiosità riguarda un programma che riaprirà i battenti tra qualche settimana, sto parlando di C’è posta per te.

La novità più grande interesserà i postini. Pare che, visti i continui insulti a cui devono sottostare i portalettere di Maria e soprattutto per ovviare alle intemperanze dei cani presenti lungo il percorso, sarà lo stesso Maurizio Costanzo a bordo di una Graziella arancione fashion (anche la tuta sarà dello stesso colore) a recapitare i messaggi ai poveri disgraziati, accompagnandoli di persona (sempre sulla stessa bici) negli studi per la registrazione.

 Sarà lo stesso Costanzo a prendere il posto di Kledi nei balletti con Maria che, per ripagarlo del debito, sarà presente a Tutte Le Mattine in veste di cigno destro appoggiato sul centrino della scrivania; per il cigno sinistro sono aperte le iscrizioni al casting, affrettatevi, servizio mensa compreso.

 

La seconda curiosità riguarda i retroscena di Miss Italia.

Ogni partecipante sarà accompagnata sulla scalinata da almeno una nonna che dovrà indossare rigorosamente il costume di Miss moda Mare, elencare a tutto il pubblico le proprie misure, esporre i propri progetti futuri e realizzare una coreografia di gruppo.

Saranno squalificate per 5 anni le signore che si presenteranno con stampelle, bastoni, accessori uditivi e dentiere non incollate con Polident (lo sponsor nuovo tanto voluto dall’organizzatore).

A questo punto, come le acque del Mar Rosso si aprirono di fronte a Mosè, le Miss e le Nonne si ritireranno negli angoli della scalinata per far posto a lui, a l’uomo più amato dalle ottantacinquenni italiane, così invidiato dagli uomini di tutte le età, il dongiovanni del 1940, l’uomo più giovanile del mondo, il riporto più invidiato dagli ex capelloni italiani, insomma, quella mummia di Mirigliani.

E sarà in questo momento che avremo il vero colpo di scena di tutto il concorso di bellezza: il Patron Enzo, dopo un televoto di circa 6 minuti e 35 secondi che decreterà la nonna più bella dell’edizione 2007, farà in diretta mondiale la proposta di matrimonio alla vincitrice e il successivo scambio di dentiera promosso da un nuovo prodotto innovativo della Polident che, purtroppo, per il momento non si è ancora riusciti a capire di cosa si tratti.

Patrizia Mirigliani incoronerà la neo mamma che, oltre ad avere in premio un nuovo consorte, una dozzina di bikini offerti dallo sponsor Moda Mare, un bastone della vecchiaia (in questo caso consentito) offerto da MiLuna, avrà in esclusiva un contratto con Tg2 salute di Luciano Onder per sperimentare nuove soluzioni riguardanti la cura della cataratta.

Finita la prima serata, tutto, purtroppo per noi, continuerà nella maniera che conosciamo.

 

Per finire ecco le anticipazioni dell’Isola dei Famosi  che, quest’anno, si presenterà più innovativa che mai.

Per rendere ancora più insostenibile la situazione, verrà mandato sull’isola bisteccone Galeazzi che avrà il compito di reperire il cibo per tutti i concorrenti; il cannibalismo verrà dichiarato legale dalla legge italiana solo per la durata dell’edizione.

Ma ecco i primi partecipanti al cast:

  • Piero e Alberto Angela, con il compito di insegnare nozioni approfondite di geologia, paleontologia, archeologia a Costantino Vitagliano e Francesco Arca;
  • Wilma de Angelis e la Golia a cui spetterà l’obbligo di vendere almeno il numero di 100 poltrone relax ai 20 indigeni dell’isola, divani con colori a scelta compresi nel prezzo (in casi particolari anche rivestiti dai tessuti presentati dagli indigeni stessi).
  • Nilla Pizzi che dovrà lottare con tutte le sue forze con Aida Yespica, Alessia Fabiani e Sara Varone per vestirle di una palandrana simile alla tenda del Circo Orfei: alla prima caviglia scoperta saranno eliminate dal gioco.

Per il televoto particolare rilevanza spetterà alle finaliste del concorso “Una moglie per Mirigliani e 2 dentiere per Polident” di cui abbiamo sparlato prima. Una di loro, avrà la fortuna di essere ripescata e di fare l’inviata in compagnia di dj Francesco.

 

Bene, detto questo, rispolverate i vostri Tv Color, Schermi al Plasma o Lcd perché ci aspetta un autunno ricco di emozioni e colpi di scena.

 

P.S: ultim’ora:

  • una blogger telespettatrice verrà sorteggiata a caso e la fortunata per circa 1 anno sarà decretata figlia adottiva del Patron con tutto ciò che ne consegue (eredità non compresa). 
  • un blogger super fortunato diventerà confidente di Costantino Vitagliano per la durata di anni 2 (le amicizie femminili del Costa non incluse nel pacchetto).

Buona Fortuna!

I Nostri Sosia

Stavo girovagando nei meandri della rete quando mi sono imbattuta, per la seconda volta, in My Heritage… Grazie a questo sito è possibile scoprire quali siano i nostri sosia Uipsss caricando semplicemente un primo piano e, con un software che fa una scansione del nostro viso, potremo in pochissimi minuti vantarci con tutti i conoscenti delle nostre rassomiglianze famose. Dopo aver provato con le mie foto ho iniziato una piccola ricerca riguardante i nostri Cari Politici…

Dite la verità, quante volte avete pensato che il Berlusca fosse la  copia sputata di George Clooney? E Prodi il sosia perfetto del Dalai Lama?

Sarete d’accordo con me quando dico che una delle cose più affascinanti del blog è quella di cercare di immaginare fisicamente gli amici blogger visto che non sono molti quelli che hanno il coraggio di mettere la foto reale, magari anche solo nell’avatar. Detto questo, io non ho nessuna intenzione di sfatare il mistero che riguarda il mio volto ma posso aiutarvi dicendo che assomiglio a:

  • Monica Bellucci (2 gocce d’acqua, insomma…)
  • Camilla Belle (non so chi sia, ma come sosia mi va più che bene)
  • Jodie Foster (ok…)
  • e Courteney Cox (bella e simpatica!)

Eh, che idea vi siete fatti, ora, di me?

Si, bèh, lo so anche io che non è un sito autorevolissimo, forse non lo è per niente, ma quanto è divertente vedere la propria immagine accostata a queste Vip?

E soprattutto poter andar in giro e vantarmi…! Pensate un po’, alla classica osservazione (che nonostante i miei 23 anni ancora continuano a farmi) “assomigli più a tua mamma ma hai il carattere di tuo papà” ora potrei rispondere: “Io assomiglio a Monica Bellucci, e ne ho le prove, non voglio sentire altri discorsi!”. Azzzz non pensate che figurone si possa fare?

Andare in giro a testa alta, con passo da diva che però potrebbe infrangersi col primo San Pietrino del lastricato a contatto con il tacco alto.. ma sì, sono piccoli imprevisti, degni anche di una piccola Jodie.

Ma allora, vi decidete a provare il gioco che sono curiosissima di immaginare i vostri bei faccini? Per accedere al servizio offerto dal sito basta iscriversi e caricare successivamente una foto, possibilmente un bel primo piano ed il gioco è fatto! Se avete voglia potete anche guardare un piccolo video che vi mostra la trasformazione della vostra faccina con quello dei divi.

Allora, Cari i Miei Lettori, quali sono i vostri sosia?

Top 10

Termino la mia top ten con le ultime 5 meraviglie del piccolo schermo. Ringrazio chi nel post precedente mi ha fatto notare l’insofferenza verso la Perego a cui spetterebbe anche il primo posto per la falsità, per il look peggiore (ma avete visto come si veste?), per la parlantina e per le categorie:

  • da dove l’hanno tirata fuori;
  • non ha nient’altro da fare;
  • perché non si decidono a cacciarla;
  • etc.etc.

Mi sono permessa di farla avanzare al 3 posto retrocedendo Papi al 6; dopo aver seguito qualche puntata della Talpa che vedeva lei come presentatrice, posso confermarvi che il 3° posto è più che meritato.

Dopo Papi, al 7° posto trovate un ex-aequo. Alessia Fabiani sia in versione Cattiva (precedente agli scandali) e in versione Buona (come lei stessa si fa chiamare dopo le vicende di Corona and C.) che vista ieri, sta diventando veramente un cesso. Ora chiedo a voi maschietti: cosa ha di bello la Fabiani? Perché in tanti hanno comprato il suo calendario?

Non ha fascino, neanche un minimo di intelligenza, simpatia zero…

A pari merito della Fabiani ho messo Francesca Lodo, prodotto della terra sarda e da cui prendo le distanze. La Lodo… la Lodo… ma chi è la Lodo? A parte essere stata una lettera dell’alfabeto di Jerry Scotty (immagino fosse l’inutile doppia V), non ha fatto altro, a meno che non vogliamo considerare il riempire i giornali del suo fondoschiena ed essere un elemento di punta dei servizi delle passate edizioni di Studio Aperto.

All’8° troviamo Fernanda Lessa, ma questa è dovuta più a una mia fortissima antipatia personale dopo aver letto gli ultimi avvenimenti amorosi della brasiliana (un altro esempio di genialità e simpatia) e di Boosta (Subsonica). Ma come si è permessa di rovinare la vita a quest’uomo?

Sì, decenni e decenni di lotte femministe cancellate dalla mia frase. Me ne scuso ma quando ci vuole ci vuole!

Al 9° posto ho deciso di ripescare un maschietto, potrei citare Giuliano Marongiu ma immagino che nessuno lo conosca (un grande showman sardo: cantante, presentatore, ballerino, insomma, una Raffaella Carrà versione uomo che sa tenere il palco magnificamente ed incantare tutte le donne di mezza età.. un vero casanova!) e dunque, gli affianco la voce di Lucignolo, il Dj più rompiscatole, più pettegolo, e più odioso d’Italia, con annesso il suo libricino dei locali più lucignolosi della penisola, beh almeno questa è un’iniziativa utile almeno così capiamo quali sono i posti da evitare.

Al 10° posto ci metto Briatore (anche lui potrebbe essere posizionato subito dopo Gigi Tatangelo), scelta dovuta a una lettura di una recente intervista in cui dichiarava sfruttamen ehm, cioè amore per la sua Sardegna. Sapete, quel genio di Flavio ha consigliato a noi giovani sardi di non aver timore e di investire, investire nel turismo (sì scusa, ma che cavolo dovrei investire se non c’ho una lira?), di creare campi da golf perché è veramente seccante dover andare da un capo all’altro dell’isola per una partita (ma per favore…), ha sottolineato il fatto che in Sardegna ci sia carenza di posti di lavoro e, a una domanda del giornalista, ha risposto di avere circa il 50% di dipendenti sardi nei suoi locali a Porto Cervo (ma scusa… non avevi appena parlato di mancanza di lavoro come una piaga e dopo lo dai ad altri?).

Bene… Giggi c’è, Pupo pure.. la cagnetta puzzolente è presente, Fernanda e le altre genius ci sono… Ma la Yespica dove l’ho collocata? E Maria de Filippi? Bettarini e Gregoraci? Bobo Vieri e la Satta? E tutto il Bagaglino senza eccezioni?

Basta, mi arrendo!! Non è proprio possibile fare una classifica, ci sarebbe così tanto da elencare che proprio, visto l’argomento, non ne vale la pena!!

 

 

P.s: pare che Floradora dopo aver sedotto e abbandonato il cane della Canalis, sia stata paparazzata in dolce compagnia di Coco…

FloraDora

Vedo che l’argomento Pupo è stato seguito con molto interesse…

Sempre per la serie Mostri da televisione oggi vi segnalo Enrico Papi, idolo di mia nonna assieme a Paolo Limiti (di cui ne apprezza soprattutto l’acconciatura e lo charme…), e Flora Dora (cagnolina di peluche conduttrice assieme a Paolo –si narra che sia nata da una relazione tra Limiti e Wilma de Angelis-).

Enrico Papi lo definirei più rompiscatole di un piccolo scoglio nascosto tra la sabbia bianca che non lo vedi e ci sbatti il piede: fa un male allucinante e arrivi perfino a ferirti (spero vi sia piaciuta come similitudine, fatto realmente accaduto stamattina alla sottoscritta). Papi ha solo 2 lettere di differenza con Pupo e fino ad ora è l’unica diversità che trovo tra questi 2. Ma voi non notate anche una certa somiglianza fisica? Quelle facce da bravi ragazzi, le loro espressioni da ebeti, quella necessità di cercare di far ridere a tutti i costi.. identici!

 

Papi si difende bene nei vertici della mia classifica, ma devo ammettere che se lo vedo per un secondo ho meno impulsi violenti rispetto ad una visione del Ghinazzi. Il suo sorriso forzato ma soprattutto quella risata odiosa mi hanno permesso di non vedere neanche una puntata de “La Pupa e il Secchione” e appena qualche assaggio di “Sarabanda” e di questo fatto ne vado fiera!

Ricapitoliamo.

1° Gigi Tatangelo

2° Pupo

3° Papi

4° Floradora

Sì, è stata una scelta ardua quella per il 4 posto, ma l’ho dovuto fare.
Floradora è il primo esempio di personaggio televisivo raccomandato dai genitori.
Non ho mai digerito la sua vanità, il suo sentirsi superiore a tutti e la sua voce da ochetta… Sempre appollaiata su un morbido cuscino pronta a dispensare consigli ma soprattutto critiche agli ultracentenari ospiti di Paolo Limiti. Quattro zampette rubate all’agricoltura e all’aratro di legno non motorizzato. Ma tutti vi starete chiedendo: dove è finita la mitica Floradora? Dopo aver rifiutato la partecipazione all’isola dei famosi al posto di Paolo Enzo Turchi, pare sia stata contattata dall’agenzia di Lele Mora e sia stata purtroppo immischiata negli scandali tra vallette e fotografie, finendo a divedere lo stesso appartamento di Alessia Fabiani per aiutarla nella stesura del suo libro.
Dopo un anno di duri lavori si vocifera che le due cervellone abbiano messo per iscritto la prima frase del primo capitolo del primo libro e, in onore di ciò, Lele Mora abbia organizzato una festa al Billionare con superospiti One, Five, Ambrogio e il Gabibbo.

5° Al Bano.

In verità Al Bano si gioca il posto con Floradora (il sorpasso potrebbe avvenire nel caso in cui la cagnetta venisse paparazzata sul Force Blue in compagnia di Briatore).
Il cantante in questione mi sta antipatico per una serie lunghissima di motivi prime tra tutte le sue canzoni. Orribili, tremende, tutte uguali con urli qua e urli là, tremolii della voce e altre astuzie tipiche dei cantanti come lui. La sua vita familiare lasciamola perdere, così come chiudo un occhio per eventuali colpi proibiti verso i giornalisti. È un uomo viscido, ecco, ho trovato l’aggettivo che racchiude tutti i miei pensieri.

Che ve ne pare della mia classifica? Per oggi la chiudo qua, devo visionare gli altri candidati e ci vuole del tempo.

Angolo Gossip: pare che Floradora (il suo mantello ora è Rosa shocking) sia stata vista in atteggiamenti equivoci con il cane della Canalis…

 

…il ritorno!

Grande notizia.

Enzo Ghinazzi, volgarmente chiamato Pupo, debutterà su Rai1 con un nuovo programma.

Eheheheh vi ho rovinato la giornata!!

Dovete sapere che ho un odio nei confronti di quest’uomo che è smisurato (l’odio, non Pupo). Non lo S O P P O R T O, non ce la faccio neanche a vederlo per un attimo che subito mi innervosisco, mi irrita. Nella mia personalissima graduatoria è secondo solo a personaggi del calibro di Gigi d’Alessio e Tatangelo (il primo posto è loro e se lo tengono pure ben saldo –questi 2 alla prossima che combinano avranno un post personale-) e questo spiega tutto.

Avete mai sentito una battuta del Ghinazzi? Non ci riesce, non fa ridere a nessuno, è tutto fuorché divertente, e il bello è che lui si sente un “grande” a tutti gli effetti quando possiamo verificare con il senso della vista che non è così. Mi spiace se TU, mio caro lettore sei un fan appassionato, ma devo confessarti che anche le sue canzoni per me sono diventate insopportabili e ora che ci penso non riesco a dirti un solo aggettivo positivo da accostare al suo nome:

brav… simp… gentil.. profess.. no, scusa ma non ce la faccio proprio!

Ma perché? Perché la Rai (tra l’altro siamo tra quelli che non sono riusciti a evadere dal pagamento annuale del canone) ci vuole rovinare l’estate in questo modo? Proprio chi non va in vacanza è costretto a sorbirsi questi esperimenti con conduttori (?) del calibro di Pupo.. oltre il danno la beffa.

Per fortuna la televisione fa sempre più ribrezzo e io non la guardo quasi più (Beverly Hills però non me lo perdo), sono passata come tanti alla radio (Radio2) e, se non passano le canzoni dei sopra citati, è veramente interessante e divertente.

In attesa che Enzo Ghinazzi, Gi(g)gi d’Alessio e la trentacinquenne Anna Tatangelo siano mandati in esilio al Polo Sud (se avete in mente destinazioni diverse esprimetevi pure) vi saluto e vi prometto che aggiornerò più spesso (sì, prendetela come una minaccia)!