Tre Passi Avanti

Ho tutto in testa ma non riesco a dirlo… (o quasi!)

I sette fratelli Cervi

…Un paese senza memoria è un paese che non esiste…

Oggi ricorre il 72° anniversario della morte di Gelindo, Antenore, Aldo, Ferdinando, Agostino, Ovidio, Ettore, i sette fratelli Cervi, e di Quarto Camurri, fucilati per mano dei fascisti il 28 dicembre 1943.

I Cervi erano una numerosa famiglia contadina originaria della bassa reggiana. Poverissimi, riuscirono a prendere in affitto il podere di Campi Rossi e a renderlo produttivo, iniziando a praticare nuove tecniche per la produzione e la rotazione delle colture. Di fortissimi sentimenti antifascisti, presero fin da subito le distanze dal regime, portando avanti l’opposizione con atti di sabotaggio e aiuto agli alleati dispersi. Moltissimi saranno gli antifascisti che troveranno rifugio nella loro casa.

Il 25 novembre i fratelli Cervi, il padre e Quarto Camurri vengono catturati dai fascisti e portati al carcere dei Servi di Reggio Emilia. I sette fratelli Cervi verranno fucilati senza processo all’alba del 28 dicembre 1943, al Poligono di tiro di Reggio Emilia, insieme a Quarto Camurri. L’azione dei fascisti è un’azione di rappresaglia: i Cervi vengono infatti accusati di aver complottato per l’uccisione del segretario fascista di Bagnolo in Piano (Reggio Emilia). Il padre viene risparmiato, e grazie alla sua opera ha tramandato il ricordo della famiglia attraverso la sua casa, oggi diventata il Museo Cervi.

Epigrafe alla Madre

Quando la sera tornavano dai campi
Sette figli ed otto col padre
Il suo sorriso attendeva sull’uscio
per annunciare che il desco era pronto.
Ma quando in un unico sparo
caddero in sette dinanzi a quel muro
la madre disse
non vi rimprovero o figli
d’avermi dato tanto dolore
l’avete fatto per un’idea
perché mai più nel mondo altre madri
debban soffrire la stessa mia pena.
Ma che ci faccio qui sulla soglia
se più la sera non tornerete.
Il padre è forte e rincuora i nipoti
Dopo un raccolto ne viene un altro
ma io sono soltanto una mamma
o figli cari
vengo con voi.

Piero Calamandrei

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: