Tre Passi Avanti

Ho tutto in testa ma non riesco a dirlo… (o quasi!)

Due litri di luce

Una bottiglia piena d’acqua, grazie al sole può diventare una fonte di luce!

Quanti di voi, leggendo queste parole, hanno riso? Quanti hanno strabuzzato gli occhi? Le prime reazioni di fronte a quella che sembrerebbe una strampalata invenzione, probabilmente sarebbero proprio queste, ma soffermandoci un attimo sul progetto scopriremo che poi, così strano non è. Le povere capanne delle Filippine, dove i ristretti spazi non hanno permesso neppure la realizzazione di finestre, da qualche tempo vengono illuminate senza il bisogno di energia elettrica, proprio grazie a questo metodo semplicemente geniale.

Basta riciclare una bottiglia di plastica da due litri piena d’acqua, aggiungere poche gocce di candeggina (utile solo per prevenire la formazione di alghe), e sistemarla sui tetti di lamiere ondulate. I raggi solari fanno il resto, generando una rifrazione che illumina la stanza.

L’intuzione viene dalla mente di Alfredo Moser, meccanico brasiliano, che ha così creato una fonte di luce pari ai 55 W di una normalissima lampadina. Semplice, no? Facile, pure. Possibile che nessuno prima di oggi ci abbia mai pensato?

Tutte le storie hanno una morale, e anche oggi ho capito una cosa: le scoperte hanno come unico limite la nostra immaginazione.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Un pensiero su “Due litri di luce

  1. L’ha ribloggato su Scelti per voi.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: