Tre Passi Avanti

Ho tutto in testa ma non riesco a dirlo… (o quasi!)

Un anno di digitale terrestre

 

Dal 1 dicembre, in Campania, Verissimo si potrà vedere solo con il decoder digitale terrestre.

Ambè, se è per Verissimo, consiglierei di non installarlo proprio…

 

Ma se questa magagna è toccata al Lazio e tra un po’ pure alla Campania, non dimentichiamoci che è da UN ANNO che un’altra regione sta lottando con questo discutibile apparecchio: la Sardegna.

 

Già, perché sembra che i problemi riguardanti questo passaggio si siano manifestati solo a Roma, o ancor meglio che i problemi di Roma siano più importanti dei nostri che, ripeto, ce li portiamo avanti da un anno. Ma non abbiamo né una capitale e né tanti abitanti per poter competere con il Lazio, va da sé che il nostro peso politico, o meglio digitale, sia un problema minore rispetto ad altre realtà.

 

Ma come dicono da più parti, non dobbiamo essere così retrogradi. E’ necessario aprire le braccia all’innovazione, ai canali nuovi, all’interattività, alla miglior qualità delle immagini…

Ok, va bene, ma facciamo due conti.

 

Vada pure per l’innovazione, ma l’interattività è completamente inutile perché io non ho proprio niente da interagire col decoder e dei nuovi canali tanto pubblicizzati… neanche l’ombra.

Salvo solo la qualità della visione, c’è una reale differenza tra le immagini dell’analogico e quelle del digitale, è la stessa cosa del vedere un film in VHS e in DVD, la diversità è innegabile, ma tutte le altre parole sono solo fumo.

Registrare un programma è praticamente impossibile senza un video con digitale terrestre incorporato.

E’ necessario tenere il decoder della tv acceso e ogni variazione verrà registrata, non si potrà cambiare canale, ma neanche modificare il volume (la barretta che compare verrà a sua volta registrata!) e vedere il televideo. Scompare così la classica funzionalità del videoregistratore, a meno che non ne acquistiamo uno supertecnologico. Ma per il momento non ci penso neppure.

 

Ma restringiamo il cerchio e prendiamo in esame la mia zona.

Tralasciando i problemi iniziali, a distanza di un anno non vediamo ancora canali importanti come quello de La7 e del suo intero pacchetto; con Mediaset siamo fermi ai 3 canali tradizionali (più gli stessi in differita), non possiamo comprare le carte Premium perché non abbiamo il segnale, la Rai la scorsa settimana ha acceso i ripetitori per i canali Rai4, Storia, Cinema e tutto il resto, ma da due giorni la metà di questi è già scomparsa. E’ vero, abbiamo qualche canale in più rispetto all’analogico, peccato che questi siano dedicati esclusivamente alle televendite o alle tv locali, che ora potendosi permettere 5 canali in più ciascuna, mandano in onda spot in continuazione e le repliche del canale principale.

 

“E’ un problema che riguarda la vostra zona perché ha delle caratteristiche particolari, essendo un’area costiera circondata dai monti il segnale è fortemente compromesso”, è la spiegazione ufficiale.

Peccato che una zona turistica molto rinomata poco distante da noi, con i nostri stessi problemi morfologici, si è vista risolvere il problema con l’accensione di nuovi mux apposta per il circondario. Che d’estate sarà pur affollato di turisti, ma d’inverno è semi deserto…

A noi non è toccata la stessa benevolenza. Pare che i broadcast guardino particolarmente all’aspetto economico, e noi non siamo abbastanza appetibili.

 

A questo sommiamo il fatto che, per ironia della sorte, gran parte dei decoder venduti avevano incorporata la scheda Premium (qua inutilizzabile, ma non lo si sapeva ancora) che chiaramente faceva lievitare il prezzo complessivo! Tralasciando il fatto che i decoder si bloccano in continuazione e diverse volte cade il segnale.

Ma la colpa è solo nostra che abbiamo deciso di abitare quest’angolo di Sardegna…

 

Ma non è finita qui.

A mano a mano che altre regioni passano al digitale, i problemi si moltiplicano.

Il giorno che è toccato al Lazio, anche noi non vedevamo più gran parte dei canali, nonostante fossimo già in digitale. Così abbiamo dovuto seguire tutta la trafila, rifare la sintonizzazione da capo, come se fosse la prima volta!

Ed è da diversi giorni che i canali si spostano a piacimento o non si vedono proprio. E se il problema per me si risolve nel giro di pochi minuti, lo stesso non vale per chi non ha dimestichezza con questi aggeggi infernali, che non sono così semplici da utilizzare per chi non è abituato.

 

Un disastro insomma.

 

 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

4 pensieri su “Un anno di digitale terrestre

  1. qui da me grossi problemi non ce ne sono stati…
    cioè
    sorvolando sui continui "aggiornamenti", "ricerca canali", "segnale assente" ecc…
    posso dire che in fondo il decoder non è stato un trauma…

    il problema c’è stato quando morto il TVC ho deciso di comprare uno schermo HD con DGT incorporato…

    vedere la duemillesima replica di "un detective in corsia"
    su schermo piatto, con lo stesso effetto che si avrebbe se fosse stato filmato col telefonino è un vero spettacolo!!!

    aspetto con ansia la prossima replica della "signora in giallo"!!!

    Mi piace

  2. Mah, qua la Rai cambia frequenze in continuazione, anche oggi ho dovuto rifare la sintonizzazione da capo! Ma perchè, poi?

    Bello lo schermo piatto, ancora di più se il decoder integrato è in alta definizione. Ma lascia perdere "Un detective in corsia", e buttati su Sardegna 1, ho scoperto  che ha avuto la brillante idea di dedicare un canale alle sue trasmissioni in differita di un’ora. Insomma, se hai perso la televendita del materasso delle 15 puoi vederla alle 16 in punto. Ne sentivamo la mancanza.

    Mi piace

  3. Una presa per culo che dura da un anno ed è solo l’inizio!!! Non ci posso pensare!!!

    Mi piace

  4. noooo…
    Sardegna1 in differita nooooo!!!
    non bastavano le molteplici repliche durante tutta la giornata??
    ora anche la differita della replica???
    noooooooooo

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: