Tre Passi Avanti

Ho tutto in testa ma non riesco a dirlo… (o quasi!)

Ancora pioggia…

E mentre il Nord è sotto la neve, a noi, come al solito, tocca l’acqua. E quanta…!

Premetto che la zona dove vivo io è molto predisposta ai fenomeni alluvionali; ogni 3-4 anni (e anche meno) sai che dovrai fare i conti con piogge eccezionali, e non puoi far granché: quando i venti di scirocco iniziano a soffiare, intense celle temporalesche vengono sospinte sulla costa orientale e, appena sono ostacolate dalle prime montagne, si infrangono su tutta la zona, con quantitativi che addirittura possono superare notevolmente anche i 200 mm di pioggia in poche ore!

A tutto questo aggiungiamo che diamo “ospitalità” alla foce di uno dei fiumi più importanti della Sardegna, e da questo si può capire l’entità dei danni che vengono provocati ogni qual volta succeda un evento alluvionale…

 

Stavolta, però, l’abbiamo vissuta in modo diverso.

Per tutto il giorno precedente ha fatto abbastanza freddo, pioveva moderatamente fino a che, nel giro di pochissimo tempo, l’aria si è riscaldata e lo scirocco ha iniziato a soffiare forte per tutta la notte. La situazione è divenuta insensata dalla sera, quando la pioggia sembrava nebulizzata dal vento che diveniva sempre più caldo, i fulmini lontani illuminavano la notte e si udiva per tutto il paese il rumore del fruscio prodotto dall’acqua, senza che stesse piovendo davvero!

Solo il giorno dopo mi è stato detto che era il rumore del mare in burrasca, che dista 4 km dal paese…!

 

mare

 

Continui black out, i telefonini senza segnale, e quest’aria spettrale con il sottofondo dell’acqua non facevano pensare a nulla di buono ma, in fondo, non stava piovendo nel modo in cui siamo realmente abituati in queste circostanze, quindi nessuno ha fatto molto caso alla situazione.

 

In piena notte, improvvisamente, il fiume è in piena.

Il canale affianco al paese è tracimato, creando problemi in diverse abitazioni, con auto e intere attività sommerse dall’acqua, ma i danni più importanti sono stati in una frazione del paese, allagata completamente, con persone vive per miracolo che sono riuscite ad aggrapparsi a ciò che potevano e a salvarsi così dalla furia del fiume. Centinaia di poveri animali annegati e inghiottiti dai fiumi, il lavoro di una vita sommerso dall’acqua.

 

Stavolta è successo tutto all’improvviso, non c’è stata una vera allerta e per questo i danni sono stati rilevanti nonostante l’assenza delle piogge torrenziali in zona, che invece hanno colpito i paesi più a nord.  E anche stavolta c’è chi ha rischiato la vita.

 

Il mare, che mostrava tutta la sua forza, in compenso era strepitoso.

Mai visto una cosa del genere in vita mia, la schiuma provocata dalle onde ha ricoperto interamente le spiagge e le strade che costeggiano il mare, e questo fa capire come sia stato possibile udirlo fino al paese.

In un’altra alluvione passata, invece, l’avevo “ammirato” ricoperto dai canneti trascinati in mare dalla potenza del fiume, ma stavolta lo scenario non aveva precedenti…

 

Per la Sardegna, questa è la terza alluvione dopo quella del 22 ottobre nel cagliaritano e quella dei primi giorni di novembre nelle zone interne.

Per quest’anno abbiamo già dato.

.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Ancora pioggia…

  1. Tu tutto bene? Ciao

    Mi piace

  2. Sarebbe bene che si calmasse ora!!! Mamma mia…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: